# Introduzione

L’identità digitale all’interno della Blockchain di Scrypta viene gestita attraverso due diverse componenti:

  1. La componente di “identità pseudonima” - una stringa alfanumerica del tipo - LV5RkA9AL6ncM19RT3usKRkxd5arUS7iVt - che permette di accoppiare la firma digitale ad una persona fisica o giuridica.

  2. La componente della “firma digitale”, che possiamo pensare come password di cifratura, che permette di effettuare le operazioni tecniche di firma di transazioni e di dati.

La corretta identificazione del soggetto porta alla creazione di un payload di identità che viene firmato digitalmente e scritto in blockchain per consolidare la sua rappresentazione (hash).

# Certificazione e verifica

Scrypta ID è il primo strumento che collega il documento di identità elettronico (CIE) alla blockchain. Attraverso la creazione di uno specifico messaggio che viene firmato in blockchain e controfirmato attraverso la Carta di Identità Elettronica, l’utente può associare il suo indirizzo blockchain alle credenziali rilasciate dal Ministero degli Interni e compiere così delle operazioni certificate.

La propria identità può inoltre essere associata alla proprietà di diversi servizi, quali: il numero di cellulare, la propria email o PEC, i propri social come Twitter o Linkedin, a ancora il proprio indirizzo blockchain Ethereum.

Per utilizzare lo strumento di verifica identità, recati sul sito di identificazione: https://scrypta.id.

# Gateway

La corretta identificazione può avenire attraverso lo strumento di verifica messo a disposizione da Scrypta, oppure può essere effettuata per mezzo di un Gateway, ovvero una terza parte fidata che si assume la responsabilità dell’identificazione stessa.

Qui vediamo un esempio di identificazione:

https://proof.scryptachain.org/#/uuid/b5e6914d.0198.4390.a85e.c9722fb1e259

Come è possibile intuire, all’interno della blockchain non viene salvato alcun dato di tipo personale , rivelandosi uno strumento dotato di privacy by design.

E' il Gateway che funge da "ente cerfificatore", sia esso un'azienda o un'organizzazione, o un ente governativo, e si farà carico di creare un archivio digitale offline (come consigliamo), che gli permetterà di risalire alla corretta identificazione degli utenti, e come strumento di KYC (Know Your Customer).

Il payload di identità viene consegnato anche all’utente il quale lo conserverà all’interno dei propri dispositivi (Card, Mobile, PC) e sarà necessario per i processi di scambio di informazioni personali tra utenti, aziende, enti.

NOTA

Attraverso la creazione della propria identità digitale, l'utente potrà inoltre utilizzare facilmente, anche in forma solo pseudonima, tutte le dApps di Scrypta.

Le identità (e il relativo address) possono essere create attraverso: